Trapani Calcio | Sito Ufficiale

Primavera Tim, Milan-Trapani 2-0

5 Novembre 2016

Al centro “Vismara” Milan e Trapani si affrontano per la settima giornata del campionato Primavera Tim. I granata perdono 2-0

MILAN-TRAPANI 2-0

Milan: Guarnone, Bellanova, Llamas, Pobega (dal 34’ s.t. Bellodi), El Hilali, Iudica, Gabbia, Zanellato, Cutrone, Vido (dal 40’ s.t. Tsadjout), Hamadi (dal 18’ s.t. Forte). A disposizione: Del Ventisette, Altare, Curto, Cortinovis, Zucchetti, Zhikov, Modic, De Piano, Agnero. All. Nava

Trapani: Compagno, Tumminelli, Martina, D’Angelo, Marino, El Badaoui, Palermo, Canino, Flueras (dal 30’ s.t. Musso), Dampha (dal 30’ s.t. Tornetta), Opoku. A disposizione: Di Salvo, De Santis, Muratore, Federico, Tornetta, Musso. All. Longo

Arbitro: Giovanni Nicoletti di Catanzaro; assistenti: Maurizio Loni di Cagliari e Salvatore Affatato di Verbano con Ossola

Reti: Llamas al 6’, Vido (rig.) al 41’
Note: Ammonito Marino al 38’ p.t.

La cronaca
Al centro “Vismara” Milan e Trapani si affrontano per la settima giornata del campionato Primavera Tim. I granata perdono 2-0 al termine di una partita comunque ben interpretata, soprattutto nella prima metà di gioco. Al 7’ il Trapani riparte in contropiede; occasione per Dampha che da fuori area carica il destro. Bravo a distendersi Guarnone prima sul tiro del numero 10 trapanese, poi ad allungare il piedone sul passaggio di Flueras che avrebbe favorito il tocco in fondo alla rete di Opoku. Alla prima occasione il Milan passa: il vantaggio nasce su una palla inattiva, Llamas svetta su tutti e di testa batte Compagno. I ragazzi di mister Longo, nonostante lo svantaggio, dimostrano comunque di essere in partita e al 17’ sfiorano quello che sarebbe stato un meritato pari: scambio sullo stretto in area tra Palermo e Opoku; quest’ultimo riceve palla, si accentra e conclude ma troppo debolmente con Guarnone che si oppone mettendoci la manona. Il Milan risponde al 21’ con un destro che impegna Compagno, non perfetto nella circostanza. Funziona bene l’asse Palermo-Opoku: questa volta i due sono nel lato corto a sinistra dell’area. Dai e vai veloce, tira ancora Opoku, traiettoria deviata e palla sul palo. Compagno decisivo su Cutrone al 40’, ben imbeccato in profondità da Vido. Vido che poco prima della fine del primo tempo trasformerà un calcio di rigore spiazzando l’estremo difensore granata. Il fischio a seguito di un fallo di El Badaoui su Hamadi. Nella ripresa il Trapani cerca in tutti i modi di riaprire i conti, anche con gli ingressi di Musso e Tornetta per Dampha e Flueras ma i rossoneri gestiscono il 2-0, che poi al triplice fischio sarà il risultato finale.

Media

VideoQuality.org