Trapani Calcio | Sito Ufficiale

Under 17, recupero 8^ giornata: Trapani-Spezia 2-0

9 Novembre 2016

Nel recupero dell’ottava giornata di campionato under 17 girone A, al “Roberto Sorrentino” il Trapani ha battuto la capolista Spezia 2-0

TRAPANI-SPEZIA 2-0

Trapani: Ingrassi, Garofalo, D’Aguanno, Sammartano (dal 27’ s.t. Vella), Benivegna, Rallo, Marino (dal 43’ s.t. Di Nicola), Landa (dal 1’ s.t. Carollo), Galeoto (dal 1’ s.t. Martina), D’Anca (dal 35’ s.t. Nieto), Valenti (dal 27’ s.t. Gancitano). A disposizione: Monti, Culcasi, Fazio. All. Amoroso

Spezia: Desjardins, Castagnaro, Batti, Marinari, Corbo, Benedetti, Cerchi, Figoli (dal 1’ s.t. Lepri), Galloni (dal 1’ s.t. Afonso), Scarlino (dal 24’ s.t. Bachini), Mulattieri (dal 24’ s.t. Martini). A disposizione: Mazzini, Di Vittorio, Cerretti, Rrokaj, Tregrosso. All. Corallo

Arbitro: Dario Madonia di Palermo; assistenti: Antonino Davide Vinci e Nicola Parrinello di Marsala
Reti: Valenti al 15’ p.t., Martina al 9’ s.t.
Note: Ammoniti Benivegna al 10’ p.t., Sammartano all’8’ s.t., Marino al 33’ s.t., D’Aguanno al 42’ s.t. Espulso Benedetti al 39’ s.t. Calci d’angolo 5-2 per il Trapani

La cronaca
Nel recupero dell’ottava giornata di campionato under 17 girone A, al “Roberto Sorrentino” il Trapani ha battuto la capolista Spezia per 2-0. Un gol per tempo: nel primo a segno Luca Valenti, nella ripresa ci ha pensato il subentrato Martina a mettere in ghiaccio il risultato. Pochissimo Spezia che trova la prima sconfitta in campionato. Liguri in avanti al 4’ con una soluzione dai venti metri di Scarlino. A lato il suo destro. Gol annullato ingiustamente al Trapani al 5’: palla sulla sinistra verso Marino che parte palesemente al di qua della linea dei difensori, incrocia il mancino; quando segna però il primo assistente aveva già la bandierina su. E’ una piacevole partita: bene i granata che non si risparmiano, lo Spezia cerca di imbastire azioni degne di nota senza successo però. Al 15’ padroni di casa in vantaggio: sfonda sulla sinistra D’Aguanno, mette al centro un pallone interessante che sfila sul primo palo; sul secondo si fionda Valenti che di testa anticipa l’intervento del difensore e batte Desjardins. Il giocatore granata, nell’occasione, resta a terra per un colpo alla testa ma fortunatamente è in grado di continuare. Ritmi sostenuti quelli del primo tempo: si procede a fiammate e al 37’ a provarci è ancora Valenti che, accentrandosi dalla destra, fa partire un sinistro che però si spegne sul fondo. Trapani che potrebbe chiudere il primo avanti di due gol: al 41’ Benivegna si trova in posizione avanzata, pensa al tiro ma viene stoppato da un avversario; la sfera arriva in area dove c’è solo Galeoto che a tu per tu col portiere manda clamorosamente out. Ad inizio ripresa doppio cambio di mister Amoroso che lascia negli spogliatoi Landa e Galeoto per gettare nella mischia Carollo e Martina. Continua a giocare bene il Trapani che al 49’ trova il raddoppio: nei pressi della linea laterale di destra, a centrocampo, la sponda di testa di Valenti mette in moto D’Anca con la difesa spezzina altissima. Valenti vuole la palla di ritorno, il compagno lo accontenta ma la sfera viene intercettata da un difensore; pallone però sempre a disposizione del numero dieci che rimane freddo nel cambiare gioco verso Martina quando tutta la difesa aveva stretto verso il centro dell’area. Martina va di prima intenzione e batte il portiere spedendo la sfera nel palo più lontano. Locali vicini al 3-0 al 48’ sugli sviluppi di un corner corto battuto da Marino a servire l’onnipresente Valenti, il quale, con una finta, manda al bar l’avversario e rientra sul destro. Palla in mezzo e quasi autogol di un difensore che nel tentativo di spazzare l’area, la cicca. Provano a calare il tris Rallo e compagni al 53’: va al tiro Marino col mancino, Desjardins si distende e mette in corner. D’Anca impreciso al 59’ da buona posizione. Lo Spezia si fa vedere in attacco al 63’ con uno schema su corner, concluso da Marinari con un tiro a giro di non molto distante dal palo più lontano di Ingrassia che si supera al 71’ su Afonso da pochi passi. Ospiti che chiuderanno in inferiorità numerica per l’espulsione di Benedetti, reo di aver detto qualcosina di troppo all’indirizzo del signor Madonia.

Media

VideoQuality.org