Trapani Calcio | Sito Ufficiale

Giovanissimi regionali: Trapani-Città di Carini 3-0

12 Novembre 2016

I ragazzini terribili di mister Campanella non si fermano più. Nel pomeriggio, infatti, i granata hanno battuto per 3-0 il Città di Carini.

TRAPANI-CITTA’ DI CARINI 3-0

Trapani: Blunda, Pollina, Di Gregorio (dal 6’ s.t. Mannina), Alì C. (dal 23’ s.t. Paladino), Tosto (dal 28’ s.t. Romano), Giarratano, Tobia, Oddo, Perrone (dal 13’ s.t. Milana), Castiglione (dal 6’ s.t. Gatani), Minagro (dal 28’ s.t. Alì S.). A disposizione: Randazzo. All. Campanella

Città di Carini: Misseri, Marchese, Procida, Li Volsi, Vella, Covello (dal 28’ s.t. Adragna), Sinforini, Musso (dal 1’ s.t. Citarda), Purpura (dal 16’ s.t. Zingale), Giambanco (dal 1’ s.t. Pedalino), Scalavino. All. Bosco

Arbitro: Gandolfo di Marsala
Reti: Oddo al 18’ p.t. e al 38’ s.t., Minagro al 21’ p.t.
Note: Ammoniti Vella al 19’ p.t. e Giarratano all’ 11’ s.t. Calci d’angolo 10-5 per il Trapani

La cronaca
I ragazzini terribili di mister Calogero Campanella non si fermano più. Nel pomeriggio, infatti, presso il centro sportivo “Roberto Sorrentino”, i granata hanno battuto per 3-0 il Città di Carini. Con questo successo, per i Giovanissimi regionali è il quarto successo consecutivo, contando il recupero contro l’Accademia Sport Trapani. Una vittoria anche di una certa importanza visto che il Carini ha mandato in campo per 6/11 dei 2002 contro tutti i 2003 locali. Trapani pericoloso al 3’ con un colpo di testa di Minagro, impreciso ma che resta vivo sul secondo palo dove c’è Castiglione, il quale però non riesce a capitalizzare. La prima e unica occasione del Carini giunge al 9’ con Scalavino che si gira in area ma conclude centralmente. Per Blunda non ci sono problemi nel bloccare la sfera. Il risultato si sblocca al quarto d’ora: bella palla di Pollina sul secondo palo dove da quelle parti c’è ancora Castiglione; il numero 10 è bravo a proporre di prima intenzione nell’area piccola per Oddo che appoggia in fondo alla rete. Trapani subito vicino al raddoppio al 17’ sugli sviluppi di un corner. Pollina di testa non inquadra lo specchio. Il 2-0 è nell’aria e puntuale viene siglato al 21’ grazie a Minagro, abile ad aggirare la linea difensiva avversaria e scavalcare il portiere con un pregevole pallonetto. Giarratano e compagni vogliono chiudere i conti ulteriormente nella prima metà di gioco ma il Carini, o per la mira sbagliata o per la difesa attenta, ritornano negli spogliatoi sul 2-0: Perrone calcia a botta sicura dal limite dell’area piccola ma trova la deviazione di un difensore. Oddo al 35’ è impreciso.
Nella ripresa ci si aspetterebbe una reazione del Carini ma ciò non avviene, anzi, i granata continuano ad attaccare. Perrone sfiora ancora il gol e Misseri si rifugia in angolo al 45’. Claudio Alì dal limite ci prova con un tiro angolato, si distende bene l’estremo difensore che però non riesce a tenerla; palla ancora viva ma Oddo sbaglia il passaggio in mezzo mandando direttamente sul fondo. Al 60’ a provarci è il neo entrato Gatani che fallisce a porta vuota. Paladino trova la traversa al 64; Blunda è super a tu per tu con Sinforini: il numero uno ci mette la manona sinistra al 65’. Il 3-0 lo firma ancora Oddo, autore di una doppietta, nel recupero: il capitano sfrutta ancora l’inserimento senza palla e certifica i nuovi tre punti.

Media

VideoQuality.org