Trapani Calcio | Sito Ufficiale

Giovanissimi Regionali: Trapani-Vis Palermo 3-3

19 Novembre 2016

Gol e spettacolo tra Trapani e Vis Palermo. Pari di rimonta dei granata che, sotto di tre gol, raggiungono gli avversari in ventidue minuti.

TRAPANI-VIS PALERMO 3-3

Trapani: Randazzo, Pollina (dal 33’ s.t. Marino), Mannina (dal 1’ s.t. Milana), Alì (dal 22’ p.t. Castiglione), Tosto (dal 33’ s.t. Mazzara), Giarratano, Tobia, Oddo, Gatani (dal 1’ s.t. Di Gregorio), Minagro, Perrone (dal 33’ s.t. Paladino). A disposizione: Blunda. All. Campanella

Vis Palermo: Cangemi (dal 1’ s.t. D’Aquila), Infantino (dal 18’ s.t. Di Stefano), Maranzano, Terrasi, Parisi, Blandino (dal 7’ s.t. Gigante), Castelli (dal 7’ s.t. Rizzo)(dal 28’ s.t. Catanzaro), Megna, Dragna, Fontana, Ferrara. All. Miranda

Arbitro: Giuseppe Strazzera di Trapani

Reti: Ferrara al 1’ p.t., 20’ p.t. e al 7’ s.t., Minagro all’ 11’ s.t., al 15’ s.t., Oddo (rig.) al 33’ s.t.
Note: Ammoniti Gatani al 25’ p.t., Parisi al 35’ p.t., Maranzano al 32’ s.t., Terrasi al 34’ s.t.

La cronaca
Gol e spettacolo tra Trapani e Vis Palermo. Pari di rimonta dei granata che, sotto di tre gol, si rimboccano le maniche e raggiungono gli avversari in ventidue minuti. Tre gol tutti nella ripresa per i trapanesi che continuano dunque nel buon periodo di forma, allungando la striscia di risultati utili consecutivi. L’inizio è però da incubo per i ragazzi di mister Campanella che dopo 26’’ sono già sotto grazie alla rete di Ferrara, abile a sfruttare un’indecisione in fase di uscita della difesa granata. Trapani intontito che non riesce a proporre in attacco; per un’azione degna di nota, bisogna attendere il 13’ quando su palla inattiva, da calcio d’angolo, Pollina di testa trova il legno su bel cross di Alì. Le cose si mettono ancor di più in salita per i padroni di casa quando la Vis al 20’ raddoppia il risultato in suo favore: l’azione del gol nasce direttamente su rimessa laterale, colpo di testa che favorisce il mancino dal limite di Fontana; Randazzo imperfetto non riesce a trattenere, troppo facile per Ferrara ribadire in rete. Ospiti vicino allo 0-3 con Dragna che spedisce di pochissimo a lato su Randazzo in uscita. Ripresa in cui ci si aspetta la reazione dei trapanesi e a suonare la carica ci pensa Tobia che cerca tagliare verso il centro per trovare uno spiraglio giusto, la difesa palermitana respinge. Al 42’ tripletta di Ferrara che approfitta di un tentativo errato di rinvio di Randazzo; la sfera trova la disponibilità per il numero undici che con estrema freddezza scavalca il portiere con un pallonetto. Il Trapani non ci sta, sa che può riprenderla anche se la montagna è complicata da scalare. Al 44’ Tobia sfonda in area dalla destra, pallone per Perrone sotto porta, fenomenale D’Aquila di reattività la sporca sul palo, Tobia vorrebbe ribadire ma il palermitano è ancor di più mostruoso coi piedi. Il portiere, subentrato al collega Cangemi, nulla può però 46’ su un tiro a giro sul secondo palo di Minagro. 1-3 e partita parzialmente in discussione che si riapre definitivamente al 50’. Minagro inizia l’azione centralmente smistando a destra un pallone per Tobia che vede l’inserimento di Oddo, tocco al volo del capitano, D’Aquila pazzesco ancora una volta, c’è Minagro che col destro la insacca nonostante il tocco dell’estremo difensore. Ci credono tutti adesso: traversa su punizione di Oddo al 62’. A due dalla fine contatto in area: è calcio di rigore! Oddo freddissimo calcia alla sinistra del numero dodici ospite, spiazzandolo. Tante le proteste degli ospiti nell’occasione del tiro dagli undici metri. Finisce 3-3.

Media

VideoQuality.org