Trapani Calcio | Sito Ufficiale

Settore giovanile, i Giovanissimi vincono il Torneo “Cittá di Palermo”

18766892_10211578494052031_1774507222_o

29 maggio 2017

Tra i complimenti di tutti gli addetti ai lavori, il Trapani, con la categoria dei 2003, conquista la quarta edizione del torneo “Città di Palermo”, svoltasi dal 25 al 28 maggio.

Tra i complimenti di tutti gli addetti ai lavori, il Trapani, con la categoria dei 2003, conquista la quarta edizione del torneo “Città di Palermo”, svoltasi dal 25 al 28 maggio. Una prima partecipazione alla rassegna bagnata con la vittoria finale, al termine di un percorso dominato in lungo e in largo. Sei le teste di serie: Pescara, Catania, Bologna, Palermo, Crotone e Trapani. Ventiquattro squadre partecipanti suddivise in sei gironi da quattro: il Trapani ha chiuso il girone F, “Sferracavallo”, a punteggio pieno con 17 gol fatti e uno subìto battendo nell’ordine il Meridiana Catania per 4-1 con le reti di Minagro, Gatani, Perrone ed Oddo. 9-0 il risultato finale della seconda gara contro il Renzo Lo Piccolo: successo siglato dalle reti di Minagro (2), Perrone (2), Claudio Ali’ (2), Mione, Gatani e Tobia. Altra vittoria netta quella maturata contro il Calcio Sicilia per 4-0 con gol di Gatani, autore di una doppietta, Mione e Spadaro.

La seconda fase ha visto i ragazzi di mister Gero Campanella inseriti nel girone “Portanuova”, a cui hanno preso parte le prime di ogni girone e le prime due migliori seconde. Il Trapani, in questo quarto di finale, ci è arrivato da primo e sabato mattina ha affrontato l’ottava del rispettivo raggruppamento, vale a dire il Castelvetrano Selinunte. Anche qui, partita senza storia: 4-1 e gol di Oddo, Gatani, Perrone e Tobia. La semifinale, giocata nel pomeriggio, ha visto ancora una volta una prestazione maiuscola da parte dei piccoli granata che, con le solite timbrature di Perrone, Gatani e Minagro, liquidano con un secco 3-0 il Crotone, volando in finale.

Finale iniziato sotto non i migliori auspici visto che il Pescara rifila un uno-due che rischia di mettere in ginocchio il Trapani già nel primo tempo ma è Minagro, al tramonto della prima metà di gioco, a riaprire i conti. Pareggio immediato ad inizio ripresa grazie a Gatani (il quale concluderà a sette reti da vice capocannoniere), bravo a sfruttare al meglio un varco centrale apparecchiato dagli abruzzesi apparsi in netto calo dal rientro dagli spogliatoi. Di Mione il gol della definitiva rimonta che fa impazzire tutti e che vale soprattutto il 4° “Città di Palermo”.

Irrefrenabile la gioia di mister Campanella: «E’ stato tutto bellissimo. Esperienza fantastica che ha permesso di confrontarci con altre e diverse realtà sportive non solo del territorio siciliano ma nazionale. Abbiamo chiuso con 27 reti segnate e solo 4 subìte, aspetto da tenere in considerazione. Vincere una finale quando si è sotto di due gol di svantaggio non è da tutti, ciò testimonia la grande prova di carattere da parte di tutti i miei ragazzi».

Media