Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.trapanicalcio.it/home/trapanicalcio/templates/bt_arise/blocks/header.php on line 17

Trapani Calcio


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.trapanicalcio.it/home/trapanicalcio/plugins/content/phocadownload/phocadownload.php on line 30

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.trapanicalcio.it/home/trapanicalcio/plugins/content/phocadownload/phocadownload.php on line 31

Iunco si presenta. "Trapani è stata la mia prima scelta"

iunco 215E’ stato presentato oggi pomeriggio, presso la sede del Trapani Calcio, il neocentravanti granata Antimo Iunco. Iunco arriva al Trapani a titolo definitivo dal Chievo Verona e si legherà al Trapani per un anno, con l’opzione per il secondo in caso di salvezza raggiunta dai granata.

 LE DICHIARAZIONI DEL DS DANIELE FAGGIANO

“Finalmente il tanto atteso trasferimento di Iunco al Trapani è arrivato. La volontà del calciatore è stata determinante e forte, nonostante avesse altre richieste. Sono onorato che lui sia diventato un giocatore del Trapani, lo posso dire con orgoglio. E’ un giocatore che ci servirà, ma è pur sempre uno come tutti gli altri. E’ un uomo in più, noi speriamo che faccia benissimo”.

LE DICHIARAZIONI DI ANTIMO IUNCO

L’arrivo al Trapani

“Ringrazio la società, il presidente, l’allenatore ed il direttore per avermi dato questa possibilità di venire a Trapani. Mi fa un buon effetto tornare qui, appena mi hanno proposto Trapani non ho avuto dubbi ed è stata la mia prima scelta. L’esperienza di due anni fa da avversario mi è servita per capire che tipo di società e di tifosi ci sono qui. Non guardo indietro al mio passato, adesso sono un giocatore granata e spero di dare quel qualcosa in più che la società mi ha chiesto. Sono contentissimo della scelta fatta”.

In granata con nuovi stimoli

“Ho accettato Trapani perché c’è un bel progetto, ho visto giocare le squadre del mister e ha sempre proposto un gioco molto propositivo e che ha messo in difficoltà tante squadre. Adesso bisognerà stare con i piedi per terra, però con la grinta e con la voglia di ottenere risultati potremo toglierci delle soddisfazioni.

Gli stimoli per andare avanti ci vogliono sempre, in questa piazza ce ne sono tanti ed è stato dimostrato anche sabato sera contro una squadra blasonata come il Padova. L’importante è avere rispetto per tutti ma non aver paura di nessuno, poi sarà il campo a dare il suo verdetto”.

Le impressioni su Mister Boscaglia

“Non so se Boscaglia si sia innamorato calcisticamente di me per quella sfida in campionato di due anni fa, ma se così fosse non può che farmi piacere. Spero di avergli trasmesso qualcosa di positivo, altrimenti non sarei qui ma da un’altra parte”.

Una stagione dura in serie B

“La cosa fondamentale è che la squadra si comporti bene, non importa chi faccia gol. L’importante sarà ottenere risultati e tornare a casa col sorriso. A volte durante un stagione bisogna dimostrare di essere gruppo, specialmente nei punti cruciali. In questo calcio d’oggi se la squadra non è compatta, è difficile andare avanti”.

I nuovi tifosi

“La tifoseria è una spinta importante, la squadra lo sa benissimo così come i tifosi sanno che devono continuare a dare tanto per portare avanti insieme questa società”.