Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.trapanicalcio.it/home/trapanicalcio/templates/bt_arise/blocks/header.php on line 17

Trapani Calcio


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.trapanicalcio.it/home/trapanicalcio/plugins/content/phocadownload/phocadownload.php on line 30

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.trapanicalcio.it/home/trapanicalcio/plugins/content/phocadownload/phocadownload.php on line 31

L'intervista a Milan Djuric

Milan DjuricUn nome importante ed un cognome che fa sognare i tifosi granata. Milan Djuric è finalmente un giocatore del Trapani Calcio. La firma dell’ex giocatore di Cesena, Crotone e Cremonese è arrivata nelle scorse ore e ha chiuso uno dei tormentoni dell’estate trapanese. Djuric, centravanti bosniaco classe 1990, rinforza il reparto offensivo granata ed è già pronto per l’inizio di questa nuova avventura.

Finalmente granata, che emozioni hai provato quando hai saputo del tuo imminente trasferimento al Trapani?

Sicuramente felicità ed orgoglio per essere stato chiamato a far parte di un gruppo che ha raggiunto una promozione storica. C’è tanta voglia di cominciare questa nuova stagione.

Al Trapani ritrovi anche il tuo ex compagno Nizzetto, cosa ti aspetti da questa esperienza in maglia granata in un campionato difficile come la serie B?

Raggiungere presto l’obiettivo salvezza e poi lavorare sodo per fare di più.

Per quanto riguardo la tua carriera, quanto potranno aiutarti il Trapani e Boscaglia nel processo di crescita?

E’ certamente una tappa fondamentale. La serie B significa anche più visibilità per noi calciatori. E’ un momento importante per me e per tutta la squadra che intendo vivere con grande impegno.

Primo giorno ritiro in vista di una stagione importante per te, per la squadra e per la città. Che idea ti sei fatto dei nuovi compagni, del mister e della società?

Ho visto un clima di grande serenità e positività. Sono stato subito accolto bene. Ci sarà tempo in questi giorni per conoscerci di più, ma il primo impatto è stato senz’altro positivo, con i compagni e con lo staff tecnico.


I tifosi si aspettano tanto da te, come sarà secondo quest’annata per i colori granata?

Sarà impegnativa. Per quel che mi riguarda, non vedo davvero l’ora che incominci.


Il 12 maggio 2013 eri in campo a Cremona ma da avversario di questo Trapani, ti saresti mai aspettato di ritrovarti, tre mesi dopo, con questa maglia e in questa categoria?

Sono stato contento per la promozione del Trapani in serie B. Non mi sarei aspettato, sinceramente, di essere chiamato a fare parte della squadra. Quando è successo, è stata davvero una bella notizia.